Il pomodoro è stato modificato geneticamente per produrre alti livelli di un antiossidante viola noto per essere benefico per la salute umana.  — Nuovo Atlante
Il pomodoro è stato modificato geneticamente per produrre alti livelli di un antiossidante viola noto per essere benefico per la salute umana. — Nuovo Atlante

Dopo oltre un decennio di ricerca e sviluppo, il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) ha finalmente approvato un pomodoro viola dal punto di vista nutrizionale.

Secondo quanto riportato, i pomodori geneticamente modificati possono produrre fino a 10 volte più antiossidanti rispetto ad altre varietà Nuovo Atlante.

Nel 2008, uno studio ha discusso un tipo di pomodoro che potrebbe essere sviluppato mediante l’editing genetico per produrre più antiossidanti chiamati antociani.

Questi si trovano naturalmente in molte verdure e frutta come il cavolo rosso e i mirtilli. Sono la ragione per cui questi alimenti contengono un pigmento viola. Oltre al colore, riducono anche il rischio di diabete e malattie cardiache.

Con alcune modifiche genetiche, gli scienziati sono stati in grado di aggiungere livelli più elevati di antociani al frutto prelevando i geni da una pianta di bocca di leone.

Per testare i benefici per la salute del frutto geneticamente modificato, nel 2008 i ricercatori lo hanno somministrato a topi progettati per sviluppare il cancro. I topi a cui è stato somministrato il pomodoro potenziato con antociani hanno vissuto il 30% in più rispetto agli altri.

La biologa vegetale Cathie Martin ha definito lo sforzo il primo esempio di offerta di ingegneria metabolica per promuovere la salute attraverso la dieta.

“E sicuramente il primo esempio di OGM [genetically modified organism] con una caratteristica che offre davvero un potenziale beneficio per tutti i consumatori”.

Il pomodoro entrerà presto nel mercato dopo essere stato approvato dall’USDA. È stato contrassegnato come sicuro e può essere coltivato ovunque negli Stati Uniti come qualsiasi altra coltura.

Jonathan Jones, il co-fondatore di Norwich Plant Sciences, ha affermato che lui e Cathie non si sarebbero mai aspettati che l’approvazione normativa richiedesse così tanto tempo quando hanno iniziato a lavorare sul pomodoro viola 15 anni fa.

Questa approvazione rende anche gli Stati Uniti il ​​primo paese al mondo a consentire la crescita di prodotti geneticamente modificati.

I fondatori ritengono che il Regno Unito sarà il prossimo ad approvare.

Source link