Foto di una persona con in mano una fiala di vaccino contro il COVID-19 — AFP
Foto di una persona con in mano una fiala di vaccino contro il COVID-19 — AFP

PECHINO: Le autorità di regolamentazione dei farmaci cinesi hanno approvato il primo vaccino inalabile COVID-19 al mondo, prodotto dal produttore CanSino Biologics con sede a Tianjin, aumentando il prezzo delle azioni della società del 7% lunedì.

La National Medical Products Administration ha dato il via libera al vaccino per l’uso di emergenza come richiamo, ha affermato la società in una dichiarazione alla Borsa di Hong Kong domenica.

Dopo l’annuncio, lunedì mattina le azioni della società sono aumentate del 14% prima di chiudere del 7,1% in più rispetto al valore di apertura.

Il vaccino senza ago, che può essere conservato e somministrato più facilmente rispetto ai vaccini intramuscolari, verrà somministrato tramite un nebulizzatore, ha affermato la società.

“L’approvazione avrà un impatto positivo sulle prestazioni dell’azienda se il vaccino verrà successivamente acquistato e utilizzato dalle agenzie governative competenti”, ha aggiunto la dichiarazione.

La società non ha fornito dettagli su quando il vaccino con vettore di adenovirus sarà reso disponibile per l’uso pubblico.

Non ci sono dati pubblicamente disponibili verificati o sottoposti a revisione paritaria sull’efficacia del nuovo vaccino.

Scienziati in diversi paesi, tra cui Cuba, Canada e Stati Uniti, stanno anche sperimentando vaccini COVID-19 inalabili.

Finora la Cina ha approvato altri otto vaccini iniettabili prodotti localmente dal 2020.

Ma l’amministratore della droga del paese deve ancora dare il via libera a qualsiasi vaccino straniero, compresi i colpi di mRNA prodotti da Pfizer/BioNTech o Moderna che hanno tassi di efficacia migliori rispetto ad altri tipi di vaccini.

La Cina è l’unica grande economia che si attiene a una politica zero-COVID, interrompendo i viaggi e le imprese.

I funzionari di tutto il paese sono ora sotto pressione per frenare le riacutizzazioni del virus locale in vista di un incontro politico chiave il prossimo mese.

Sabato, l’hub tecnologico meridionale di Shenzhen, con oltre 18 milioni di residenti, ha imposto un blocco nel fine settimana nella maggior parte della città, mentre oltre 21 milioni di persone nella metropoli sud-occidentale di Chengdu sono sottoposte a test di massa da lunedì a mercoledì.

La Cina ha somministrato oltre 3,4 miliardi di vaccinazioni COVID, ha affermato lunedì la Commissione sanitaria nazionale senza offrire dettagli sulla percentuale della popolazione vaccinata.

Source link